On The Road, la Polizia locale nei luoghi della movida per parlare di abuso di alcol e droga

Partirà sabato 29 giugno da uno dei luoghi più frequentati di Sassari, piazza Tola, il nuovo progetto della Polizia locale di Sassari, con un finanziamento ministeriale da 250mila euro.

Data:
28 giugno 2024

Sensibilizzare sui pericoli legati alla guida sotto effetto di alcol e sostanze stupefacenti, ridurre gli accessi al pronto soccorso sia per coma etilico sia per incidenti stradali e allo stesso tempo sviluppare una consapevolezza nelle nuove generazione che possa essere tramandata, sia tra coetanei sia verso chi è più giovane. Sono i principali obiettivi del nuovo progetto della Polizia locale di Sassari, con un finanziamento ministeriale da 250mila euro, che partirà sabato 29 giugno da uno dei luoghi più frequentati di Sassari: piazza Tola. Tutti i particolari sono stati presentati oggi, 28 giugno, nella sala Langiu del Comando di via Carlo Felice, dal sindaco Giuseppe Mascia, dal comandante Gianni Serra. All’incontro con la stampa hanno partecipato anche Lorena Auzzas della Asl di Sassari, il presidente della cooperativa La Gaia Scienza Giovanni Condorelli con la coordinatrice del servizio Claudia Spanu e Giovanna Adamo e Maria Barca di Pubblicitas.

Unità di strada con equipe altamente specializzate formate da agenti della Polizia locale ed educatori della cooperativa La Gaia Scienza incontreranno giovani nei luoghi che più spesso frequentano per parlare con loro dei rischi legati all’abuso di alcol e all’uso di sostanze stupefacenti, ancora di più quando ci si mette alla guida di auto o motorini. Il target sarà soprattutto tra i 15 e i 30 anni.

Grazie a materiale informativo cartaceo e digitale, con video dai contenuti particolarmente forti, il personale punterà a creare momenti di contatto e ascolto con le realtà giovanili, sia persone singole sia gruppi.

L’unità di strada sarà il tramite con cui cucire rapporti tra giovani e contesto sociale, e creare le condizioni che favoriscano l’incontro e il dialogo, attraverso cui far passare conoscenza e sensibilizzazione, senza “salire in cattedra”. Un’azione a piccoli passi, che evolve lentamente, superando reciproche diffidenze, provocazioni, situazioni conflittuali, fisiologiche a ogni intrusione in un qualsiasi contesto. Attraverso queste occasioni di incontro sarà possibile creare in chi si mette in auto un sempre più alto livello di attenzione sui rischi per la sicurezza stradale insiti nella guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. L’obiettivo è la riduzione del tasso di incidentalità nel territorio comunale imputabile alla guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e favorirà un graduale cambiamento nella percezione che adolescenti e giovani hanno rispetto all’assunzione di alcol e droghe, viste spesso come strumenti di socializzazione, con una sottovalutazione (o non conoscenza) dei rischi legati all’uso di tali sostanze per la salute psico-fisica.

Si parte dunque sabato 29 giugno da piazza Tola per proseguire fino a settembre nei luoghi più frequentati: da Platamona a via Torre Tonda, da piazza d’Italia alle location di concerti ed eventi di richiamo, solo per citarne alcuni.

Parallelamente all’azione di sensibilizzazione e prevenzione, proseguiranno anche i controlli lungo le strade, con un rafforzamento nel fine settimana: le pattuglie vigileranno sullo stato psico-fisico di chi è alla guida.

 

 

Conferenza stampa
Conferenza stampa  

Documenti

Link utili

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

28/06/2024, 12:01

Contenuti correlati