Il respiro del Lago: scoprire il Tai Chi immersi nella natura

Sabato 13 aprile,il Ceas Lago Baratz propone un incontro gratuito che ha come obiettivo l’insegnamento delle pratiche del Tai Chi, dello stile Yang e del Qi Gong, ginnastica tradizionale cinese

Data:
09 aprile 2024

Sabato 13 aprile, dalle 10, il Ceas Lago Baratz del Comune di Sassari, in via dei Fenicotteri 25, propone un incontro gratuito coordinato dal maestro Gabriele Giglioli e aperto alla cittadinanza, che ha come obiettivo l’insegnamento delle pratiche del Tai Chi, dello stile Yang e del Qi Gong, ginnastica tradizionale cinese. La giornata prevede, dalle 10 alle 13, meditazione taoista e di pratica del Qi Gong in pineta, dalle 13 alle 15 pausa pranzo, con un momento conviviale in cui i presenti potranno conoscersi e condividere le impressioni riguardanti la mattinata consumando il pranzo al sacco. Al pomeriggio, dalle 15 alle 18, si terranno attività di meditazione taoista e dimostrazione della forma breve del Tai Chi. I presenti saranno quindi invitati a provare dal vivo la sequenza dei movimenti.

Per motivi organizzativi è necessario iscriversi chiamando il numero 079533097 (dalle 8:30 alle 12:30 dal lunedì al venerdì) o scrivendo all'indirizzo ceas.baratz@comune.sassari.it 

«Questa disciplina, nata come arte marziale e tecnica di difesa e offesa, oggi si è diffusa in tutto il mondo come esercizio psico-fisico accessibile a persone di ogni età perché non necessita di forza muscolare ma dell’energia vitale interiore che ognuno di noi possiede – spiegano gli organizzatori -; il Tai Chi insegna a “vincere senza combattere” attraverso l’accordo armonioso tra mente, il corpo ed il respiro, donando morbidezza ed equilibrio fisico e mentale».

Se praticata con costanza, la disciplina del Tai Chi armonizza lo stato vitale dell’individuo migliorando l’equilibrio psico–fisico, contenendo lo stress, e allo stesso tempo influendo positivamente nel trattamento di molte condizioni cliniche.

Sarà una giornata di attività intorno alle tecniche del Tai Chi, dello stile Yang e del Qi Gong nella splendida cornice naturalistica della Z.S.C. (Zona Speciale di Conservazione) “Lago Baratz-Porto Ferro” per favorire l’integrazione tra disciplina, ambiente e individuo «in un contesto vivo e vibrante di energia come quello del territorio in cui si svolgerà l’evento. Il contatto con la natura permetterà ai partecipanti di vivere un’esperienza di benessere che li connetterà al proprio inconscio ecologico».

«L’esperienza permetterà inoltre di conoscere l’ambiente circostante al lago Baratz, non solo come luogo di elevato valore naturalistico e idoneo alla pratica di attività di meditazione e benessere, ma anche come spazio di conoscenza di altre culture nella prospettiva di promuovere anche la biodiversità culturale».

Chi è il maestro Gabriele Giglioli. Nasce a Cagliari e, da oltre 15 anni pratica e insegna il Tai Chi Chuan, disciplina che ha appreso sotto la guida di diversi insegnanti tra Sardegna, Italia ed Europa. Nel 2014 fonda a Sassari “La Fenice Rossa Scuola di Tai Chi Chuan” di cui è il responsabile tecnico e la cui attività si rivolge in particolare modo al benessere psico-fisico delle persone e alla massima espressione di sé.

Documenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

09/04/2024, 13:29

Contenuti correlati