Sassari bella, buona e forte

Piano strategico

News


Sassari 28 settembre 2016

Aggiornato  l'elenco dei "partner tecnici" nell'ambito di partenariati con enti ed istituzioni finalizzati alla partecipazione alla Programmazione Europea 2014-2020, di cui all'avviso pubblico di manifestazione di interesse pubblicato il 30/03/2016


Presentazione

Sassari bella, buona e forte. Questo è lo slogan che abbiamo scelto per la campagna che deve portare alla definizione del piano strategico della nostra città.
La realizzazione di una Città bella e a misura d’uomo, buona e solidale, economicamente e culturalmente forte, al centro del territorio, è l’aspirazione e al contempo l’obiettivo che ci poniamo. Dobbiamo sforzarci di immaginare la nostra città proiettata nel futuro in un periodo di media lunghezza (15 anni) e di pensare alle sue esigenze e alle sue possibilità di trasformazione.
Il processo che deve portare a questo risultato e alla definizione del Piano strategico passa attraverso un percorso partecipato che deve coinvolgere le istituzioni, gli enti, gli operatori ed i singoli cittadini. Tutti siamo chiamati ad indicare le criticità, a proporre soluzioni ed
a collaborare per la realizzazione di esse.

Si tratta di un momento importante per indicare la strada da seguire per uscire dalla crisi, verso il futuro della città, cercando soluzioni a problemi antichi, posizionando la città all’interno dei problemi del territorio, valorizzando le importanti risorse presenti e creando tutte le sinergie possibili.I documenti che presentiamo sono il primo contributo alla discussione. Con questi si conclude la prima fase di diagnosi e si può aprire la discussione a tutto campo. Non si tratta di indirizzi “politici” ma di dati, contributi di singoli o gruppi di esperti che hanno funzione di istruttoria per l’avvio della prima fase di discussione.Il percorso passa attraverso un momento che riteniamo particolarmente importante, quello della settimana della programmazione strategica che si svolgerà dal 26 al 30 settembre.
In occasione della settimana strategica per la quale abbiamo mobilitato e chiamato al confronto  gli “stati generali” della città, saranno realizzati  numerosi momenti di ascolto per singoli argomenti (economia, politiche sociali, università e alta formazione, ambiente e riordino urbanistico) ma saranno interessati anche i singoli cittadini che abitano i diversi quartieri della città con iniziative mirate ad un coinvolgimento diretto