Home Sociale

 PROGRAMMA SOCIO-ASSISTENZIALE 2006-2008


Parte IV – Un anno di transizione: gli impegni del 2006 ù

Conclusioni

Il continuo lavoro nell’emergenza della quotidianità ha sovente impedito a tutti noi l’avvio di un processo di riflessione sul nostro modo di operare che portasse alla definizione di un metodo fondato sulla ricerca e costruzione di un percorso logico per realizzare veri obiettivi di cambiamento finalizzati al solo benessere delle nostre genti e comunità.

Il lavoro sociale più che mai necessita di basi solide che consentano di evidenziare e rendere conosciute le connessioni tra obiettivi e metodo d’intervento che garantiscano alle persone servizi di qualità attraverso il superamento di un lavoro burocratizzato, basate spesso sulla disponibilità e intuizione che, quando riescono, soddisfano l’esigenza immediata, ma non producono nessun cambiamento nella realtà individuale, familiare, istituzionale, comunitaria.


Per evitare di cadere in un lavoro sociale routinario e casuale dobbiamo avere presente il nucleo concettuale di ogni servizio-organizzazione che voglia apprendere e riflettere costantemente sul proprio operato per poter, costantemente, migliorare.
A tal scopo è importante identificare la missione, cioè lo scopo stesso dell’esistenza di un servizio, la visione, cioè un’immagine chiara e definita del futuro auspicato per quel servizio-organizzazione, ciò che vuole diventare, insomma, e i valori che sono modelli valoriali considerati validi e/o desiderabili, che devono essere profondamente radicati in chi opera nel servizio-organizzazione e che ne influenzano il comportamento, le azioni, i giudizi e l’impegno.


L’impegno che l’amministrazione di Sassari sottoscrive a partire dalle politiche sociali è che:
• la nostra missione è quella di far diventare il servizio sociale comunale di Sassari un servizio pienamente riconosciuto e partecipato dai cittadini secondo gli strumenti previsti dalle nuove normative regionali;
• la nostra visione è quella della costruzione di un nuovo modello di solidarietà orizzontale e verticale che veda Sassari impegnata responsabilmente nel favorire i processi di coesione e benessere del territorio di appartenenza;
• i valori che intendiamo porre alla base di tutte le azioni del mandato sono la centralità dei cittadini e delle persone e la loro informazione corretta e costante come riconoscimento pieno di dignità e diritti e come strumento di responsabilizzazione che permetta loro di essere al nostro fianco consapevoli
e coartefici delle scelte che li riguardano.

Sassari, 2 gennaio 2006

L’Assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità
Dott.ssa Cecilia Sechi

 

 

[Top]

Scheda aggiornata al 13/12/2006

Torna alla pagina precedente