Home Sociale

 PROGRAMMA SOCIO-ASSISTENZIALE 2006-2008

Verso le nuove politiche sociali  integrate e partecipate
Relazione introduttiva dell’Assessore
premessa

Le indicazioni per il piano

Il presente documento è frutto delle riflessioni, dei suggerimenti, delle indicazioni provenienti da cittadini, istituzioni, associazioni del terzo settore, operatori e attori che a vario titolo operano nell’ambito dei servizi sociali e socio-sanitari. Importanti sono state anche le segnalazioni che sono pervenute dall’Università e da quanti, anche in ambiti diversi da quello specifico delle politiche sociali, ci hanno dato stimoli per ripensare le stesse.
Il metodo di lavoro interassessoriale proposto dal Sindaco a questa amministrazione ha giovato a una visione delle politiche e servizi sociali che superi l’angusto ambito dell’assistenzialismo.

Il 2006 un anno di transizione

L’aggiornamento per l’anno 2006 del programma socio-assistenziale per il triennio 2005 – 2007 segna un momento di passaggio cruciale per le politiche e i servizi sociali in Sardegna: è infatti l’ultimo atto normato dalla legge regionale n. 4 sul “Riordino delle funzioni socio-assistenziali in Sardegna”, varata dalla nostra regione nel 1988 la cui abrogazione è contemplata nella nuova legge regionale appena approvata, L.R. 25/2005.
Tutti gli attori, pertanto, amministratori, terzo settore, operatori e forze sociali dovranno consapevolmente accettare la sfida di ripensare modelli di politica sociale improntati al principio di “sussidiarietà” orizzontale e verticale e della programmazione partecipata.
Si tratta di interpretare tali principi come generatori di nuove relazioni tra tutti gli attori sociali, istituzionali e non, formali e informali, capaci di creare benessere orientato alla comunità e alla sua coesione.
Nello stesso tempo vanno ripensati, individuando gli aspetti di forza e di criticità delle politiche sociali sviluppate in questi anni, i percorsi da intraprendere per sostenere le capacità e le competenze presenti nella società civile in una interazione non subordinata con i servizi offerti dagli enti locali, con il solo obiettivo del benessere dei nostri cittadini, delle nostre comunità e del nostro territorio.
 

[Top]

Scheda aggiornata al 13/12/2006

Torna alla pagina precedente