Home Cultura Spettacoli


DANZA

Circuito multidisciplinare della Sardegna
Stagione 2018 - 2019

 Sassari - Teatro Comunale

Prevendite:
Teatro Comunale di Sassari
dal 15 novembre al 6 gennaio
Orario botteghino: dalle ore 17:00 alle ore 21:00
Sito web www.cedacsardegna.it

informazioni e prenotazioni: circuitoteatralesardo@gmail.com  – 339/1560328

Locandina stagione di danza 2018/2019

Stagione di DANZA

Ouverture nel segno di Tersicore al Teatro Verdi, con un omaggio al genio di “Puccini” e un'interprete straordinaria, l'étoile Eleonora Abbagnato in una coproduzione internazionale firmata Daniele Cipriani Entertainment / Compagnie Julien Lestel che farŕ rivivere sul palcoscenico - sabato 8 dicembre alle 21 in prima regionale - le piů celebri e amate eroine del melodramma con le coreografie originali di Julien Lestel.

 


Il fascino delle danze guerriere e dei riti ipnotici dei dervisci ne “Les Nuits Barbares, ou les premiers matins du monde” del coreografo franco-algerino Hervé Koubi - in prima regionale venerdě 15 febbraio alle 21 – in un ideale itinerario alle sorgenti della cultura mediterranea tra Oriente e Occidente. Un avvincente racconto per quadri dove s'intrecciano eleganza ed energia, sensualitŕ e misticismo, per sfatare il mito della pericolositŕ o diversitŕ dello “straniero” attraverso la bellezza.


S'ispira al mondo della danza classica, fin dal titolo che rimanda all'abito icona del balletto, il travolgente “Tutu” dei Chicos Mambo“, spettacolo cult della compagnia “En travesti” fondata e diretta da Philippe Lafeuille – a Sassari venerdě 15 marzo alle 21 - tra poetiche e ironiche variazioni e divagazioni “a tema”. In un susseguirsi di scene, talvolta surreali, spazio alle pose fané delle ginnaste olimpiche e all'aria da valchirie delle moderne danzatrici, ma anche a un pennello da cipria, fino a un divertente carillon.

 


Ritratto di una pericolosa e irresistibile ammaliatrice - venerdě 12 aprile alle 21 - in “Carmen.maquia” di Titoyaya Dansa: Gustavo Ramírez Sansano firma l'originale coreografia ispirata all'eroina di Merimée, moderna femme fatale sulle note di Georges Bizet e Pablo de Sarasate. La pičce, impreziosita dalle scenografie di Luis Crespo e dai costumi David Delfín che rimandano alle opere di Pablo Picasso, evoca il fascino e l'enigma di quel temperamento gitano libero e indomabile – fino alla morte.

 

 

 

 

Scheda aggiornata al 05/11/2018