Home Cultura popolare Candelieri

IL Gremio dei viandanti

Il cero dei viandanti

Il Gremio prende parte alla manifestazione del 1941. Ereditano il candeliere dei Carradori (gremio estinto) per una evidente affinità nella tipologia della maestranza. Erano gli antichi carrettieri, i trasportatori di un tempo. La loro cappella ha sede nella chiesa di Sant’Agostino, dove il Gremio festeggia la patrona, la Madonna del Buon Cammino.
La bandiera è di colore rosso amaranto e ha riprodotta al centro l’immagine della Madonna. Il costume è di quattro fogge differenti, secondo la posizione gerarchica dei gremianti ( novizio, eletto, Obriere di Candeliere, Obriere Maggiore).
Quest’ultimo indossa la “ripiglia” e “lu rusciu” (la gorgiera), elemento tipico dell’abbigliamento dei nobili spagnoli nei secc. XVI e XVII. Il suo costume è completato da spada e spadino, con elsa in argento.
Tutti portano guanti bianchi e “lu sumbreru” , un copricapo in uso nel clero del Sei-Settecento. Sfila per secondo ed è penultimo ad entrare in chiesa. Sul Candeliere è raffigurata la Madonna del Buon Cammino ed un putto che sostiene un drappeggio. La colorazione prevalente del fusto è rosso-marrone scuro.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scheda aggiornata al 28/07/2016

Torna alla pagina precedente