Home Cultura popolare

LA FESTA DEI CANDELIERI DI SASSARI 2014 - 14 agosto

 

La Faradda dei Candelieri, patrimonio dell'Umanità, fra tradizione e alcune novità

Alt

Era il 4 dicembre 2013 quando l'Unesco ha riconosciuto i Candelieri come Patrimonio Immateriale dell'Umanità insieme alle altre città delle Feste delle grandi Macchine a spalla: Nola con la sua Festa dei Gigli, Palmi con La Varia e Viterbo con La Macchina di Santa Rosa. Si tratta del coronamento di un lungo percorso, iniziato nel 2005, quando fu istituita la Rete delle Grandi Macchine a Spalla Italiane. Una scelta dettata dalla consapevolezza che la festa dei Candelieri rappresenta un bene prezioso da tutelare. Il 4 dicembre del 2013 rappresenta dunque un momento storico per la città e per la sua festa secolare, già dal 2011 dichiarata Patrimonio d’Italia per la tradizione come eccellenza nazionale che contribuisce a valorizzare l’immagine dell’Italia e a generare conseguenti flussi turistici, importante riconoscimento ottenuto dal Ministero del Turismo.
Una festa sentita da tutta la città, che nei giorni prima della Faradda si presenta con il ritmo cadenzato dei tamburi e dei pifferi che animano le vie del centro. Una tradizione lunga 5 secoli, arricchita nel tempo con tanti appuntamenti organizzati dall'Amministrazione.

La Discesa della sera del 14 agosto

Ma l'attesa è tutta per la Discesa della sera del 14 agosto, quando i 10 ceri votivi - condotti dagli antichi gremi, veri protagonisti della processione - sono trasportati da piazza Castello alla chiesa di Santa Maria di Betlem dove viene sciolto il voto alla Madonna. Lungo il percorso, la folla assiste e partecipa, seguendo il ritmo dei tamburi, l'incrociarsi dei li betti, i nastri colorati che adornano i Candelieri, ma soprattutto la fatica e la danza dei portatori, con il loro incedere severo, i gremi, vestiti con i loro abiti dalle fogge antiche.
L’origine della festa dei Candelieri è di matrice pisana e mutua sin dal XIII secolo il rito della dell’offerta dei candeli alla Madonna di Mezz’agosto da parte delle Corporazioni di Mestieri della città di Sassari. La tradizione assume un significato ancor più profondo e religioso con il Voto della città in onore della Vergine Assunta che nel Cinquecento, con la sua intercessione, pose termine a una terribile pestilenza.
L'edizione 2014 sarà ricordata dunque soprattutto perché sarà la prima da quando i Candelieri sono diventati patrimonio dell'Unesco, ma non solo. L'Amministrazione comunale ha infatti previsto una serie di novità che caratterizzeranno i tanti eventi organizzati per accompagnare cittadini e turisti nei giorni che precedono il 14 agosto.

 

 

 

Scheda aggiornata al 04/08/2014

 

Torna alla pagina precedente