Home Territorio

TERRITORIO, AMBIENTE, NATURA

Alt

Il Lago di Baratz

 

 

A Est della baia di Porto Ferro si trova il Lago di Baratz, unico specchio d’acqua naturale della Sardegna. Il lago è alimentato principalmente da modesti corsi d’acqua, il Rio dei Giunchi, il Rio Cuile Puddighinu e il Rio Bastianeddu, e si è formato durante l’ultima glaciazione ad opera di un imponente cordone di sabbia di origine marina e continentale che, trasportata dal vento o da una serie di violente mareggiate, ha formato un notevole sistema dunale. Una sorgente di acqua dolce, S’Ebbi Dolzi, sgorga nella baia di Porto Ferro ed è l’unica traccia dell’antico sbocco al mare del Rio dei Giunchi. Il lago è circondato da una pineta a pino d’Aleppo e pino domestico che a tratti lascia spazio a specie tipiche della macchia mediterranea come l’olivastro, il corbezzolo, il mirto. La ricca vegetazione acquatica è rifugio di specie tipiche dell’ambiente lacustre.

Come arrivare al Lago di Baratz
Visualizza la mappa

Percorrendo la SS 291 in direzione Alghero-Fertilia, superata la frazione di Santa Maria La Palma, si incontrano sulla destra gli ingressi per il Lago di Baratz e Porto Ferro. Nei pressi del Lago (1) si trova il Centro per l’Educazione Ambientale e la Sostenibilità (CEAS Baratz), presso il quale è possibile ricevere informazioni sui sentieri realizzati intorno al lago (2). Da uno spiazzo asfaltato si dipartono a destra una discesa verso le rive del lago e i sentieri (2) e a sinistra una strada sterrata (3) che porta all’estremità nord della spiaggia di Porto Ferro. Da questa strada, sulla sinistra, si dipartono alcune strisce tagliafuoco che permettono una passeggiata attraverso la duna ed il rimboschimento (4) che separa il lago dalla baia. Una strada bianca (5) costeggia la parte meridionale della duna congiungendo il lago con Porto Ferro. La strada incrocia prima la deviazione a destra per la spiaggia (6). Dallo spiazzo sulla destra è possibile proseguire a piedi fino alla Torre di Bantine e Sale, da cui si gode il panorama di tutta la baia (7). Proseguendo a sud sulla strada sterrata (8) si incontra una serie di diramazioni sulla destra che consentono di raggiungere le numerose calette nella scogliera tra Porto Ferro e la Torre del Porticciolo.

 

 


Scheda aggiornata al 23/09/2014

Torna alla pagina precedente