Ufficio stampa

Comunicati stampa SETTEMBRE 2016

Sassari, lì 15 settembre 2016

Sassari in aiuto della popolazione di AmatricE

Lunedì partiranno i primi vigili urbani che daranno supporto alla comunità colpita dal terremoto.

 

Il cuore e la solidarietà di Sassari batteranno ad Amatrice. La giunta comunale guidata dal sindaco Nicola Sanna, infatti, oggi ha deliberato la partecipazione di un gruppo di agenti di polizia locale alle azioni di sostegno per le popolazioni terremotate del centro Italia. Le unità di via Carlo Felice si metteranno a disposizione del piccolo Comune laziale per le attività tipiche di polizia municipale.

 

La notizia dell'iniziativa è stata data questa sera dal sindaco di Sassari durante la seduta del consiglio comunale. «Ho preso contatto con sindaco e segretario generale di Amatrice – ha detto – e l'esigenza pratica emersa è stata quella dell'invio di personale per la borgata di Turriti. Allora anche noi non ci siamo tirati indietro in questa gara di solidarietà e faremo quello che è necessario».

 

Ad Amatrice, già da lunedì con due automezzi fuoristrada, partiranno alcuni vigili urbani che due anni fa avevano portato il loro aiuto alle popolazioni di Reggio Emilia, colpite anch'esse dal terremoto. Sarà quindi effettuata anche una ricognizione interna all'ente e l'individuazione del personale sarà fatta dal responsabile del servizio di Protezione civile comunale. In totale a partire saranno quattro unità che si avvicenderanno su più turni.

 

Ad Amatrice i vigili porteranno la strumentazione operativa necessaria, compresi due droni che, con l'osservazione dall'alto, daranno indicazioni sulle modalità di operazione. I vigili, inoltre, porteranno anche segnaletica temporanea e transenne. Il primo gruppo sarà operativo per una decina di giorni e alloggerà in tenda nell'area dedicata agli operatori.

 

Tra i loro compiti quello della vigilanza dinamica e assistenza alla popolazione, quindi attività di antisciacallaggio sia durante il giorno che durante la notte, così da garantire anche l'incolumità delle persone e la sicurezza dei beni pubblici e privati. Non mancheranno di dare supporto anche per il controllo della viabilità.

 

L'organizzazione della struttura che sarà impegnata ad Amatrice, nel supporto alle popolazione colpite dal terremoto, sarà fatta dal comandante della polizia locale, in conformità con gli indirizzi dati dal primo cittadino.

 

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]