Ufficio stampa

Comunicati stampa ottobre 2018

Sassari, lì 29 ottobre 2018

Il ruolo sociale e educativo dello sport: il Panathlon Club di Sassari

Diffondere i valori etici e umani dello sport. È l'obiettivo del Panathlon Club di Sassari, attivo dal 1963 al 2010, e rifondato nel 2016 da Marcello Sassu, che insieme al direttivo dà nuova vita alle iniziative del club in ambito sportivo e sociale. Il club si occupa di sport e disabilità, della lotta al bullismo, di inclusione e integrazione, sostenendo il principio dello sport come metodo educativo.

 

Tra i prossimi eventi in programma, martedì 6 novembre è prevista la presentazione delle “Targhe Etiche” ai dirigenti, ai genitori e agli atleti della Società sportiva “Mario Canopoli” al Palazzetto dello Sport di Sassari, mercoledì 21 novembre avrà luogo l'incontro con i dirigenti dei Licei della città per la presentazione del premio “Panathlon Scuola” che verrà attribuito a quei giovani studenti che con serietà e impegno riescono a coniugare lo sport e la scuola e venerdì 7 dicembre è in programma “Panathlon friendly games”, una giornata di sport presso gli impianti sportivi del Centro Sportivo Universitario, che coinvolgerà le scuole, le società sportive e le associazioni del rione San Giovanni.

 

La storia del Panathlon Club. Il Panathlon Club di Sassari è nato il 6 aprile 1963 grazie all’iniziativa di tredici sportivi che, legati da una stretta amicizia e da un ancor più forte amore per lo sport, firmarono di fronte al notaio Pietro Serra, l’atto costitutivo e il relativo statuto del Club, aderendo così al Panathlon International.

 

Sottoscrissero l’atto costitutivo del Club: Giuseppe Cuneo, Danilo Corso, Mario Serradimigni, Placido Arico’, Mario Melis, Nino Bianchina, Giovanni Benassi, Giacomino Sanna, Torquato Pons, Luigi Marongiu, Domenico Fracassi, Antonello Marghinotti e Pietro Serra.

 

Il Panathlon Club Sassari, dopo circa cinquanta anni di attività finalizzata alla diffusione dei valori etici e umani dello sport, nel 2010 ha purtroppo, per varie ragioni, esaurito e chiuso la sua esistenza nella nostra città.

 

Nel 2016 Marcello Sassu, con un gruppo di amici, rifonda il Club e riprende con entusiasmo e con fervore la vita del Panathlon Club Sassari.

 

Le iniziative. Dalla rifondazione ad oggi numerose sono state le iniziative del Club sia in ambito sportivo che sociale;

  • Sport e disabilità
  • Diabete e sport
  • Lo Sport come metodo di educazione
  • Lotta al bullismo
  • Il Fair Play come metodo di vita
  • Lo sport universitario e la città di Sassari
  • Ripristino del premio “Arciere d’oro”
  • Lo sport e l’educazione al rispetto delle regole nella società
  • Inclusione e integrazione nella scuola attraverso lo sport
  • CSI: “Educare con lo sport e nello sport”

 

Tante altre attività sono programmate per l’anno in corso in particolare la realizzazione di diversi progetti che coinvolgono le scuole e l’Università quali ad esempio la presentazione delle “Targhe Etiche” con le quali il Panathlon intende riconoscere e promuovere i Diritti dei Ragazzi nello Sport e richiamare ai Doveri i Genitori e le Famiglie.

Una giornata di sport chiamata “Panathlon Friendly Games” che coinvolgerà Scuole, società sportive, associazioni di volontariato ed enti pubblici; ed inoltre il premio ”Panathlon Scuola” che verrà dato allo studente/atleta distintosi in ugual modo nello studio e nello sport; ed il premio “Fair Play” che premierà un gesto di particolare altruismo e generosità di un atleta.


Le collaborazioni. Il Panathlon Club Sassari ha sottoscritto impegni di collaborazione con l’Università e il suo CUS, con vari enti di promozione sportiva (CSI, CSEN, UISP) e con il Comitato Paralimpico Italiano al fine di promuovere e divulgare nella nostra città una sana cultura sportiva e favorire l’avviamento allo sport non solo dei ragazzi ma anche degli adulti e dei portatori di diversità fisiche o psichiche.

 

Finalità del Panathlon International.

Lo scopo è l'affermazione dell'ideale sportivo e dei suoi valori morali e culturali, quale strumento di formazione ed elevazione della persona e di solidarietà tra gli uomini e i popoli.

A tale scopo il Panathlon

favorisce l’amicizia tra tutti i panathleti e quanti operano nella vita sportiva;

  • diffonde a tutti i livelli, con azioni sistematiche e continue, la concezione dello sport ispirato al fair play, quale elemento culturale degli uomini e dei popoli;
  • promuove studi e ricerche sui problemi dello sport e dei suoi rapporti con la società, divulgandoli nell’opinione pubblica in collaborazione con la scuola, l’università ed altre istituzioni culturali;
  • partecipa alla elaborazione delle normative sportive, intervenendo nei procedimenti di proposta, consultazione e programmazione nel campo dello sport, con le modalità previste dai singoli ordinamenti nazionali e regionali;
  • si adopera affinché la possibilità di una sana educazione sportiva venga garantita ad ognuno, senza distinzione di razza, di sesso e di età, soprattutto attraverso la promozione di attività giovanile e scolastica, culturale e sportiva;
  • quale insieme di Club di servizio, incentiva e sostiene le attività a favore dei disabili, e quelle per la prevenzione della tossicodipendenza ed il recupero delle sue vittime, le iniziative di solidarietà con i veterani sportivi, la promozione e la realizzazione dei programmi di educazione alla non violenza e di dissuasione del doping;
  • sostiene il Movimento Olimpico nelle azioni concordanti con le finalità dell’Associazione;
  • promuove l’espansione del movimento panathletico in tutto il mondo mediante la costituzione di nuovi Club.

 

Il Panathlon International:

  • è stato riconosciuto ufficialmente dal Comitato Internazionale Olimpico (deliberazione 11/6/1982);
  • fa parte dell’Associazione Generale delle Federazioni Internazionali Sportive (AGFIS), del Comitato Internazionale Fair Play (CIFP) e dell'International Council of Sport Science and Physical Education (ICSSPE);
  • è in relazioni sistematiche con l’UNESCO e con l’Associazione Nazionale Comitati Olimpici Europei (COE).
  • Riconosciuta dal CONI tra le Associazioni Benemerite

 

Calendario Eventi Novembre/Dicembre 2018

 

  • Martedì 6 novembre presentazione delle “Targhe Etiche” ai dirigenti, genitori e atleti della Società Sportiva “Mario Canopoli” al Palazzetto dello Sport di Sassari.
  • Settimana successiva, giorno da definire, stesso evento con le Società Sportive “Polisportiva Sassarese”, “ASD San Paolo” e CUS.
  • Mercoledì 21 novembre incontro son i Dirigenti dei Licei della città per la Presentazione del Premio “Panathlon Scuola” che verrà attribuito a quei giovani studenti che con serietà e impegno riescono a coniugare lo sport e la scuola.
  • Lunedì 3 dicembre Incontro con il dott. Salvo Mura, Delegato allo Sport del Rettore dell’Università di Sassari, per calendarizzare il convegno su “Tutela della salute nello sport”.
  • Venerdì 7 dicembre “Panathlon friendly games”, una giornata di sport presso gli impianti sportivi del Centro Sportivo Universitario, che coinvolgerà le scuole, le società sportive e le associazioni del rione San Giovanni.

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]