Ufficio stampa

Comunicati stampa novembre 2018

Sassari, lì 05 novembre 2018

Nicola Sanna al Cal: un impegno unanime per un nuovo assetto istituzionale

«Ritengo che la Legge regionale n.2 sul riordino del sistema delle autonomie locali non abbia sortito alcun effetto positivo nella gestione sovracomunale dei territori. È necessario accentrare le funzioni in strutture territoriali che facciano riferimento a un'unica area omogenea. Occorre perciò un impegno unanime per richiedere un nuovo assetto istituzionale».

 

Così Nicola Sanna è intervenuto questa mattina durante la riunione del Consiglio delle Autonomie Locali, convocato a Olbia per esprimere il parere sul disegno di Legge regionale n.405, approvato all'unanimità dalla Prima commissione del Consiglio Regionale.

 

«Come sindaco di Sassari e presidente della Rete Metropolitana del Nord Sardegna, non posso che accogliere con favore il parere positivo al disegno di legge – ha continuato il primo cittadino -. Ho salutato con grande ammirazione l'unità politica della Gallura pur nelle differenze delle diverse forze politiche, un'unità che le rappresentanze politiche territoriali del sassarese avrebbero dovuto prendere come esempio. Non posso che dispiacermi, infatti, nel vedere come la proposta dell'assemblea dei sindaci della Rete Metropolitana di costituire la Città Metropolitana di Sassari, sia stata sottovalutata. La leggo come una differenza sostanziale tra chi in questi anni ha governato per unire un territorio e chi continua a dividerlo per un tornaconto elettorale».

 

Il consiglio delle Autonomie Locali ha deliberato il parere favorevole al disegno di Legge 405 e ha accolto favorevolmente con un ordine del giorno la proposta di trasformare la Rete Metropolitana del Nord Sardegna in Città metropolitana, nonché di corrispondere positivamente alle richieste del Medio Campidano e dell'Ogliastra nell'ambito di una riforma complessiva della Legge regionale n.2.

 

«Chiedo ai consiglieri regionali dell'area sassarese che aderiscano alla volontà unanime espressa dalla popolazione del Nord Ovest – ha concluso Nicola Sanna - creando le opportune alleanze con i rappresentanti degli altri territori dell'isola, perché ci sia un riequilibrio tra le aree del sud e del nord e un dialogo con le zone interne della Regione».

 

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]