Ufficio stampa

Comunicati stampa MARZO 2021

Sassari, lì 30 marzo 2021

Rete Metropolitana Nord Sardegna, rimodulati 5 interventi

Una riqualificazione da 800mila euro per Casa Serena, una ambientale e paesaggistica da 1.400.000 euro per l’Argentiera, Palmadula e Porto Palmas. E ancora, due progetti, uno da 800mila euro e uno da 600mila per Sorso mentre per Valledoria sono stati sbloccati 1.500.000 euro. È la rimodulazione di cinque interventi compresi nell’Accordo di Programma Quadro Progetto di Sviluppo Territoriale ottenuta dalla Rete Metropolitana grazie all’accordo raggiunto con la Regione Sardegna e sancito nei giorni scorsi dalla decisione della Giunta regionale.

Alla fine del 2020 la Rete aveva rilevato alcune criticità nella realizzazione degli interventi programmati e ne aveva chiesto una rimodulazione per assicurare il raggiungimento degli obiettivi del progetto di sviluppo territoriale. In un percorso condiviso di programmazione, confronto e interscambio continuo con gli uffici regionali preposti, per l’attualizzazione delle proposte progettuali e per la soluzione di quelle criticità che potevano comprometterne la realizzazione, perdendo dunque le risorse finanziarie, l’Assemblea dei sindaci aveva votato all’unanimità la deliberazione con cui si prevedeva la rimodulazione di cinque progetti.

In particolare si trattava della sostituzione della prevista “Riqualificazione Casa Divina Provvidenza” (un intervento non qualificato e non realizzabile nei termini del finanziamento) con l’intervento “Riqualificazione Casa Serena”, entrambe da 800mila euro; dell’aggiornamento dell’operazione “Polo Culturale della Billellera: riqualificazione architettonica e messa in sicurezza dell’area della fontana della Billellera e del palazzo storico ex mercato civico, creazione di un centro polivalente (teatro-sala congressi)”, per 800.000 euro a Sorso; dell’aggiornamento dell’operazione “Riqualificazione di edifici pubblici e attività di promozione del territorio per la valorizzazione delle borgate rurali – Argentiera” (una scheda progettutale generica che è stata rimodulata mettendo al centro l’azione sul sistema fogniario depurativo, in modo da evitare che la fossa settica vicino alla spiaggia debba essere svuotata continuamente per evitare che tracimi), rinominata “Riqualificazione ambientale e paesaggistica delle borgate dell’Argentiera e di Palmadula e della località di Porto Palmas”, per 1.400.000 euro; la sostituzione del progetto del Polo Culturale di inclusione e politiche giovanili”, a Valledoria per un investimento da 1.400.000 euro, con l’intervento “Riqualificazione impianti sportivi. A questi si aggiunge la rimodulazione già precedentemente prevista, per Sorso, con cui si chiedeva la sostituzione della “Riqualificazione architettonica dell'ex cinema Teatro Goldoni”, con l’intervento “Realizzazione di un centro Esperenziale in Agricoltura (CejA) presso l'ex caserma dei Carabinieri di Sorso e di un “Polo del Gusto”, per un investimento da 600mila euro.

Casa Serena. Grazie al progetto di riqualificazione della struttura di Casa Serena, sarà possibile un successivo ampliamento dei servizi offerti dall’istituto. In particolare, la riqualificazione è funzionale al mantenimento e al miglioramento di un servizio pubblico considerato eccellente per la tutela e il supporto alla popolazione anziana locale, con un sistema di accoglienza familiare e inclusivo. L’intervento prevede la verifica di idoneità statica dell’intero edificio, da cui scaturirà la priorità degli interventi da effettuare. Lo scopo è quello di creare le condizioni per mantenere i servizi offerti, ottemperando alla missione di assistenza sociale e di inclusione delle persone più deboli del territorio. Nel corso degli anni sono stati effettuati diversi interventi per cercare di mantenere le condizioni minime di sicurezza, soprattutto sul fronte della prevenzione incendi. Le risorse stanziate non sono state però sufficienti e a oggi ci si trova in uno stato di forte degrado dell’edificio.

Argentiera. La proposta si inserisce in un insieme coerente di sette interventi di valorizzazione turistica di altrettante borgate della zona rurale della Nurra, nello specifico su edifici, complessi di edifici, ovvero aree urbane e piazze pubbliche del Comune di Sassari. L’intervento interessa l'Argentiera Palmadula, e Porto Palmas. Il progetto prevede la riqualificazione ambientale e paesaggistica delle località indicate, con una serie di interventi di carattere ambientale sul sistema fognario depurativo esistente, e conseguenti operazioni di riqualificazione e mitigazione paesaggistica. Si procederà con la messa a norma e in sicurezza della stazione di sollevamento dei reflui fognari esistente all’Argentiera; a seguire, la realizzazione, nella località di Porto Palmas di una nuova stazione di sollevamento dei reflui; si continuerà con la realizzazione di una condotta di collegamento tra la nuova stazione di Porto Palmas e il depuratore esistente a Palmadula e il potenziamento eventuale del depuratore di Palmadula. Infine si prevede la realizzazione di opere di arredo urbano nella località dell’Argentiera. Il progetto mira alla rivitalizzazione e al potenziamento turistico e culturale del territorio rurale della Rete Metropolitana del Nord Sardegna attraverso la riqualificazione di edifici pubblici attualmente in disuso o parzialmente abbandonati, con l'obiettivo di valorizzare i centri abitati della Nurra.

Valledoria. Si prevede la riqualificazione degli impianti sportivi comunali, in particolare: l’adeguamento delle strutture esistenti per consentire l’accessibilità e fruibilità a persone con disabilità (motorie e sensoriali), creando i presupposti per lo svolgimento dell’attività della “quarta categoria”; la realizzazione del manto in erba sintetica nei campi di calcio attualmente in terra battuta o erba naturale, e di piccoli impianti polivalenti outdoor (calcio a 7, volley, basket, tennis, piste di atletica, piscina, bocce), con la riqualificazione delle aree di pertinenza anche con piccole oasi fitness. Il fine è realizzare un polo sportivo diffuso che sia non solo uno spazio per lo svolgimento delle attività sportive, ma anche luogo di socializzazione e inclusione sociale.

Sorso. Per il Comune di Sorso sono previste due rimodulazioni. La prima vede, attraverso il recupero dell’ex caserma dei carabinieri di Sorso, la realizzazione di un Centro Esperienziale in Agricoltura (CEjA) – nodo di partenza per un "Parco diffuso cittadino delle produzioni, della civiltà e della cultura contadina” ed epicentro per un più ampio “Polo del Gusto” che comprenda itinerari, attrattori e risorse del territorio della Romangia legati a espressioni del turismo attivo, e rappresenti e metta a sistema, attraverso la valorizzazione dei prodotti e della cultura locale, una proposta turistico territoriale identitaria. La piena funzionalità del Centro e del Polo consentirà di sviluppare una serie di iniziative di turismo rurale e di valorizzazione turistica integrata degli attrattori culturali. L’altro progetto riguarda il Palazzo storico Ex mercato civico che ospita la biblioteca Salvatore Farina. Vicino si trova l’antica Fontana della Billellera, risalente al XVI secolo. Il Palazzo storico dell’ex Mercato Civico, il Monumento della Billellera e l’area circostante costituiscono un importante polo di attrazione culturale e sociale, non solo per la comunità locale. L’azione prevede una serie di interventi strutturali di messa in sicurezza e di accesso, che riguarderanno principalmente una parte attualmente interdetta ai visitatori, con lo scopo di rendere fruibile l’intera area, con la creazione di un centro polivalente (teatro- sala congressi).

 

 

 

[ufficio_stampa@comune.sassari.it]