Ufficio stampa

Comunicati stampa marzo 2018

Sassari, lì 05 marzo 2018

Esercizi di vicinato in via Università: il sindaco Sanna emette l'ordinanza di chiusura per 30 giorni

«Ritengo necessario adottare strumenti più incisivi atti ad assicurare la tutela dei giovanissimi, a favorire le condizioni ideali per il riposo e la quiete dei residenti, e più in generale per permettere condizioni di vita ottimali nel quartiere». Così il sindaco Nicola Sanna commenta l'emissione dell'ordinanza sulla chiusura di due esercizi di vicinato di via Università, ai civici 35 e 48, dalle ore 20 alle ore 07. Il provvedimento resta in vigore per trenta giorni consecutivi dalla data di notifica.

 

«Gli esercizi in questione, restando aperti fino a tarda notte, sono diventati il punto di ritrovo di cittadini, tra i quali molti minorenni, che vi accedono al solo scopo di approvvigionarsi di bevande alcoliche – continua il sindaco -. I residenti hanno spesso manifestato all'amministrazione il disagio provocato dalla presenza nell'area di via Università, a tutte le ore della notte, di soggetti dediti al consumo di alcol, che dopo avere acquistato le bevande sostano nei pressi dei medesimi esercizi, in stato di alterazione psichica, provocando disturbo e pericolo ai residenti e a tutti coloro che transitano in via Università». Inoltre, la misura adottata è necessaria a contrastare efficacemente il degrado urbano alimentato dall'abbandono indiscriminato di vuoti di bottiglia lungo le strade del quartiere.

 

«In seguito all'identificazione, da parte della polizia locale, lo scorso 3 marzo, di numerosi giovanissimi, che acquistavano superalcolici tra le 22,30 e l'1 del mattino, ho ritenuto doveroso firmare in data odierna quest'ordinanza – conclude il primo cittadino – per la sicurezza della cittadinanza residente e per limitare il consumo di alcol tra ragazzi e ragazze sotto il 18 anni».

 

Con l'emissione dell'ordinanza vengono applicati per la prima volta i nuovi poteri sulla sicurezza urbana attribuiti al sindaco dall'articolo 50 co.7 bis del testo unico degli Enti locali. La disposizione, inoltre, fa seguito al Patto per la sicurezza urbana firmato il 28 febbraio dal sindaco Nicola Sanna, dal governatore Pigliaru, dal prefetto Giuseppe Marani, dal presidente del Consiglio delle Autonomie Locali Andrea Soddu e dal presidente di Anci Sardegna Emiliano Deiana.

 

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]