Ufficio stampa

Comunicati stampa maggio 2015

Sassari, lì 14 maggio 2015

Canti di pace e di guerra al Museo Sanna

Sabato la Corale Canepa in concerto accompagnerà i visitatori della mostra “Nel segno di Ares. Armi di guerra, frammenti di pace”.

L'arte e la musica, memorie storiche di una guerra che ha segnato il mondo e canti di pace e patriottici. È l'accostamento che, sabato 16 maggio alle ore 18, sarà offerto a quanti visiteranno la mostra “Nel segno di Ares. Armi di guerra, frammenti di pace” in svolgimento al museo nazionale “G.A. Sanna” di Sassari. Nella suggestiva location del museo di via Roma si svolgerà il concerto della Corale Canepa dal titolo “Canti di pace e di guerra”.

Così, dopo il successo della due giorni dedicata a Monumenti aperti, che ha portato nelle sale dedicate alla mostra un pubblico numerosissimo, il museo riapre i cancelli per un concerto di musiche patriottiche che farà da corollario all'importante evento espositivo visitabile sino al 15 ottobre.

La mostra, inagurata sabato scorso alla presenza del sindaco Nicola Sanna e dell'assessora Monica Spanedda, si presenta come un percorso di tipo cronologico-tematico nelle stanze del Museo: le sale con “Le armi bianche”, presentano reperti dalla preistoria al ‘900; la saletta con “La guerra di carta”, per le testimonianze del periodo più recente; “le armi da fuoco” compiono un percorso inverso, con reperti a partire dal ‘900 sino alle prime testimonianze. Infine “Segni di pace” con le opere d’arte di Iacopo Scassellati e testimonianze dal passato.

L'esposizione è stata promossa dal Comune di Sassari con il Polo museale della Sardegna e la collaborazione della Soprintendenza archeologica di Sassari, dall’Istituto per la storia del Risorgimento Comitato di Sassari e con il patrocinio del Comitato sardo per le celebrazioni della Grande Guerra.





 

[Portavoce Comune di Sassari]