Ufficio stampa

Comunicati stampa luglio 2017

Sassari, lì 31 luglio 2017

Potenziata la sicurezza nelle spiagge sassaresi e i controlli in tutto il territorio


Spiagge sassaresi sicure e in tutto il territorio servizi potenziati di controllo e repressione della criminalità. Anche per la stagione estiva 2017 l'Amministrazione comunale assicura i servizi di salvamento a mare e “Litorali sicuri” a cui si aggiungono campagne della Polizia locale in tutto il territorio comunale. Stamattina, nella spiaggia di Porto Ferro, a illustrare le novità di quest'anno c'erano l'assessore Antonio Piu, il comandante Gianni Serra, la responsabile della Protezione civile sassarese Alessandra Bertulu e quello della Vosma Corrado Ughi.

 

Litorali sicuri. A Porto Ferro, Porto Palmas, Argentiera e Platamona, facilmente riconoscibili dalla divisa con polo bianca e bermuda blu, operano già da qualche settimana tutti i giorni gli agenti della Polizia municipale, che per il secondo anno consecutivo hanno attivato il servizio “Litorali sicuri”, potenziato nei fine settimana con 3 squadre per turno di servizio.

 

«Abbiamo investito 200mila euro per assumere nuovo personale per questa attività» ha ricordato l'assessore Antonio Piu. Una delle novità per l'estate 2017 è che alcuni agenti si muoveranno con le biciclette elettriche acquistate qualche mese fa dal comando della Polizia locale. Questo permetterà spostamenti più veloci e di raggiungere i luoghi dove necessita un loro intervento con maggiore facilità. I vigili sono impegnati nella prevenzione e repressione di comportamenti che violano le norme e limitano la libertà dei cittadini a godere appieno della spiaggia.

 

«Il servizio sugli arenili sarà prevalentemente con pattugliamento a piedi. Gli agenti controllano, informano, sensibilizzano e sanzionano chi, ad esempio, occupa lo spazio di 5 metri dalla battigia con barche o altri ingombri, chi deturpa l'ambiente, butta per terra o abbandona cicche e rifiuti o porta via sabbia o conchiglie, ma anche chi non rispetta il divieto di giocare col pallone o con racchette tra i bagnanti dove può creare pericolo o quello di diffondere musica a volume tale da disturbare. A queste attività si aggiunge la repressione del commercio ambulante abusivo e di merce contraffatta, e in generale di qualsiasi attività illecita e la vigilanza e sicurezza stradale. Ma l'impegno prevalente è rivolto a rafforzare sia la percezione sia la reale sicurezza dei bagnanti, grazie a una presenza capillare e qualificata sul territorio» ha spiegato il comandante della Polizia locale Gianni Serra.

 

«Un'attenzione particolare – ha aggiunto l'assessore Piu – sarà data all'informazione e sensibilizzazione sul divieto di portare via sabbia e conchiglie dagli arenili. In molti non sanno che è un comportamento vietato e sanzionabile anche con migliaia di euro. Come sempre, la sanzione arriverà quando gli avvisi non saranno sufficienti». Gli agenti vigileranno anche sul rispetto delle norme che regolano l'accesso dei cani alle spiagge: «Il Comune di Sassari ha dedicato una parte della spiaggia di Porto Ferro agli amici a quattro zampe e ai loro padroni. Questo perché deve essere consentito a tutti di godere della spiaggia, ma nel rispetto di ciascuno».

 

Salvamento a mare. Dal 17 giugno, anticipando di dieci giorni l'inizio della stagione su richiesta dell'assessore Antonio Piu, e fino al 17 settembre, dalle 9 alle 19, a Porto Ferro, Porto Palmas, Argentiera e Platamona i bagnanti possono contare sulla professionalità degli operatori della Vo.s.ma. che anche quest'anno gestisce l'attività di salvamento a mare, in collaborazione con la Protezione civile del Comune di Sassari. Dall'avvio del servizio a oggi sono state aiutate una quindicina di persone che si trovavano in difficoltà, soprattutto a causa delle forti correnti. L'associazione ha 4 torrette di avvistamento, punto di primo soccorso e assistenza generale. Tra i mezzi utilizzati ci sono i rescue-board, quad e moto d’acqua con barella. «A livello nazionale l'Amministrazione sassarese, grazie alla collaborazione con Vosma, è la prima in Italia a introdurre queste attrezzature, fondamentali nell’attività di prevenzione e intervento» ha spiegato la responsabile della Protezione civile comunale Alessandra Bertulu. In particolare a Porto Ferro sono presenti, oltre al kit di pronto soccorso e ai mezzi per il salvamento a mare, anche un dispositivo DAE semiautomatico e longboard (tavole da surf di maggiori dimensioni rispetto alle classiche). A fianco alle operazioni di salvamento, la Vosma aiuta i bagnanti anche in caso di irritazioni (contatto con meduse, punture di vespe, ecc.) e di ferite (spesso traumi da cadute accidentali o tuffi). Anche loro ammoniscono e informano i visitatori che portano via ciottoli, sabbia e conchiglie.

 

Più sicurezza in tutto il territorio. La Polizia locale ha inoltre avviato una serie di servizi in tutto il territorio comunale per rafforzare il senso di sicurezza nella cittadinanza. Nella zona di viale Italia – Porcellana, dove è stata collaudata ed è in funzione la pista ciclabile, tornano i vigili di quartiere. In sella alle biciclette elettriche sono impegnati nel contrasto delle condotte pregiudizievoli della sicurezza urbana, della microcriminalità, nel controllo della circolazione stradale (in particolare dei veicoli che sostano sulla pista ciclabile). Nei parchi cittadini vigilano sul rispetto del divieto di fumo, dell'età per usare i giochi, contrastano il commercio abusivo e dell'accattonaggio molesto, la prevenzione e la repressione di tutti quei fenomeni che provocano disagio sociale e accrescono la percezione di insicurezza.



 

[ufficio_stampa@comune.sassari.it]