Ufficio stampa

Comunicati stampa luglio 2016

Sassari, lì 28 luglio 2016

Grazie ai cittadini e alle attività di sensibilizzazione e controllo dell'Amministrazione migliora il decoro urbano

Da alcuni mesi l'Amministrazione comunale ha potenziato la campagna di comunicazione e sensibilizzazione sui temi del decoro urbano e del rispetto dell'ambiente, e allo stesso tempo intensificato i controlli nei confronti dei trasgressori e il sistema sanzionatorio. Questa scelta risponde alle richieste dei sassaresi, in numero sempre maggiore, che rispettano le regole e allo stesso tempo chiedono la repressione dei comportamenti dei pochi che rischiano di rendere vano l'impegno di molti: «È cresciuta da parte della cittadinanza l'attenzione al tema - ha sottolineato l'assessore alle Politiche ambientali Fabio Pinna -. È proprio grazie alle scelte fatte quotidianamente dai sassaresi se oggi il Comune può vantare una città ancora più decorosa e pulita».

 

Comunicazione e sensibilizzazione.

 

Uno dei punti cardine della campagna di sensibilizzazione è l'attività degli ecovolontari: cittadini e cittadine che, dopo un corso di formazione, si mettono a disposizione del Comune per spiegare alla popolazione come conferire i rifiuti, attraverso incontri, laboratori e la pagina facebook Ecovolontari Comune di Sassari. Qui chiunque può fare domande sui dubbi per una corretta raccolta differenziata, e ogni giorno sono pubblicati consigli in materia e suggerimenti su come riutilizzare vecchi oggetti, riducendo così il conferimento stesso dei rifiuti. «Ambiente Italia dimostra una sempre maggiore attenzione al miglioramento del servizio – ha continuato l'assessore alle Politiche ambientali – e con lei lavoriamo perché si raggiungano performance ottimali. Anche la collaborazione con le grandi utenze è stata un tassello importante, che dobbiamo continuare a sviluppare. Basta pensare che grazie al tutoraggio che il settore Ambiente ha compiuto con l'Azienda ospedaliero universitaria, nella struttura sono passati in due mesi dal 7 al 56 per cento di raccolta differenziata».

 

Le attività di prevenzione, controllo e repressione della Polizia municipale.

 

Sull'altro fronte sono aumentati anche i controlli e le sanzioni, grazie anche alla creazione, a febbraio, di una sinergia col Settore Ambiente e con l'utilizzo, da parte della Polizia municipale, di barracelli e volontari nelle attività di prevenzione e controllo di illeciti ambientali. «La Polizia municipale da tempo è in campo per arginare il problema delle discariche abusive, del conferimento dei rifiuti fuori dagli orari previsti e di ogni altra violazione in materia ambientale – ha ricordato l'assessore alla Polizia municipale Antonio Piu -. La creazione del gruppo di lavoro, che da subito ha iniziato a dare i suoi frutti, ha potenziato le possibilità di fermare questi comportamenti, compiuti da pochi ma che pesano sulle tasche e l'ambiente di tutti. Cittadini e cittadine ora vedono nei fatti un'Amministrazione sempre più attenta a far rispettare le regole, con lo scopo di migliorare il decoro urbano e la quantità e qualità della raccolta differenziata».

 

Operazioni in borghese, in divisa, indagini di polizia giudiziaria, controlli su spiagge e in tutto il territorio, per sanzionare ogni violazione, dalla sigaretta gettata sulla spiaggia alle discariche abusive. La Polizia municipale in pochi mesi, anche grazie all'aiuto dei barracelli e delle guardie ecozoofile, ha sanzionato condotte che in alcuni casi assumevano rilevanza penale. I dati parlano di verbali in materia di rifiuti più che quadruplicati in un anno, così come le segnalazioni da parte degli stessi cittadini. Le operazioni hanno riguardato discariche abusive, create sia dai singoli sia da aziende, con l'utilizzo in certi casi di telecamere nascoste, strumenti usati anche contro i non residenti che gettano rifiuti nel territorio sassarese. Grazie a indagini di polizia giudiziaria, si è riusciti ad arrivare ai colpevoli perfino quando non sono stati colti in flagranza: «Partiamo da singoli indizi, come può essere la marca di un oggetto o una lettera in un cui è indicato il destinatario, e da lì, con attente indagini, arriviamo agli autori degli illeciti» ha spiegato Gianni Serra, comandante della Polizia municipale.

 

Slide conferenza stampa


Clicca qua per vedere le slide

 

 

Video attività di controllo

 

Clicca qua per vedere il video informativo girato dalla Polizia Municipale di Sassari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[ufficio_stampa@comune.sassari.it]