Ufficio stampa

Comunicati stampa giugno 2019

Sassari, lì 06 giugno 2019

Prescrizioni antincendio

Fino al 31 ottobre, i proprietari e conduttori di aree verdi incolte in area urbana e in tutto il territorio comunale in prossimità di zone abitate hanno l'obbligo di mantenere il terreno pulito e ordinato, provvedendo allo sfalcio ripetuto dell'erba e al contenimento di alberi, arbusti e siepi entro il confine della proprietà. Lo stabilisce un'ordinanza firmata nei giorni scorsi dal sindaco Nicola Sanna.

Nell'atto del primo cittadino si legge, inoltre, che tutti i proprietari e conduttori di terreni, compresi i consorzi delle strade vicinali, devono ripulire da fieno, rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura e rifiuti infiammabili, nonché quelli vetrosi, l’area limitrofa a strade pubbliche, per una fascia di almeno tre metri; dovranno essere create ai confini delle proprietà fasce protettive prive di qualsiasi materiale secco larghe almeno 5 metri.

 

La mancata esecuzione degli interventi periodici di contenimento della vegetazione erbacea e di tutti gli accorgimenti previsti dalle prescrizioni regionali, oltre al concreto rischio di incendio e di sanzioni, causa evidenti ripercussioni negative sul decoro della zona circostante e favorisce il proliferare di insetti nocivi, quali zanzare, zecche, ecc., e di altri animali come i topi.

 

I trasgressori saranno puniti con sanzioni pecuniarie.

 

 

 

 

 

 

[ufficio_stampa@comune.sassari.it]