Ufficio stampa

Comunicati stampa gennaio 2018

Sassari, lì 9 gennaio 2018

Periferie urbane, continuano gli incontri con la cittadinanza

Il 15 e il 22 gennaio previsti tavoli tematici

 

«La consultazione popolare è uno degli impegni assunti da questa amministrazione fin dall'inizio del mandato. Crediamo che incontrare cittadini e cittadine residenti nei quartieri sia necessario per lo sviluppo del progetto sulle periferie urbane».

 

Con queste parole Nicola Sanna ha aperto ieri, 8 gennaio, il secondo degli appuntamenti che il Comune di Sassari ha programmato per presentare alla cittadinanza il progetto sulla riqualificazione delle periferie urbane, che punta al rinnovo dei quartieri di Baddimanna, Sassari 2, Latte Dolce e Santa Maria di Pisa, e alla ricucitura di queste aree con il resto della città.

 

Il sindaco, insieme al vicesindaco e assessore alle politiche ambientali e verde pubblico Fabio Pinna, all'assessore alle infrastrutture della mobilità Antonio Piu, agli altri assessori e altre assessore della giunta comunale, ha incontrato la cittadinanza presso i locali della chiesa di Gesù Buon Pastore a Baddimanna, dove ha presentato il piano e raccolto proposte di miglioramento.

 

Gli obiettivi del progetto per i quartieri di Baddimanna e Sassari 2 riguardano la costruzione di una rete ciclopedonale connessa con Santa Maria di Pisa e Latte Dolce, una pista con illuminazione notturna diffusa, stazioni di bike sharing, aree di sosta attrezzate. A Baddimanna sarà costruito un posteggio seminterrato, in prossimità della prevista stazione della metropolitana, per raccogliere e distribuire i flussi del traffico provenienti dai quartieri limitrofi di Monte Rosello e Luna e Sole. Un parcheggio in via Pirandello, inoltre, raccoglierà i flussi di traffico provenienti dall'hinterland all'ingresso nord della città.

A Sassari 2 si procederà con la creazione di una piazza, che coprirà il vuoto urbano tra via Pirandello e via Saragat, dove sono previsti un sistema di parcheggi alberati e un'isola ecologica interrata.

 

Saranno, inoltre, potenziate le attività sportive all'aperto: a Sassari 2, lungo via Ruffilli uno skate park, un “percorso vita”, una pista di mountain bike, una palestra all'aperto, una palestra da arrampicata, e aree attrezzate per bambini e bambine. A Baddimanna, in via Solinas, è prevista la realizzazione di un complesso sportivo con due campi da basket, una palestra all'aperto e un'area gioco per l'infanzia.

 

Un intervento di arredo urbano intelligente riguarda l'installazione di pareti verdi, che saranno utilizzate come elementi di facciata, barriere acustiche e filtri per l'irraggiamento solare.

 

Un ruolo importante assumerà, infine, l'area compresa tra via Solinas e via Bachelet, dove è prevista la realizzazione di un belvedere, luogo di sosta privilegiato per ammirare il paesaggio, con un porticato in legno.

 

«Vogliamo che la cittadinanza residente abbia un quadro completo delle ricadute sul territorio, non solo sui quartieri interessati, ma sull'intera area urbana e anche sulla rete metropolitana – sottolinea il sindaco -, perché si interviene anche sui flussi dei pendolari verso la porta di accesso a nord della città».

 

Negli ulteriori due incontri, programmati il 15 gennaio a Santa Maria di Pisa e il 22 gennaio a Baddimanna, cittadini e cittadine saranno coinvolti in tavoli tematici, nei quali saranno condivisi nei dettagli i progetti.

 

 

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]