Ufficio stampa

Comunicati stampa gennaio 2017

Sassari, lì 30 gennaio 2017

Sassari sempre più “smart” con la nuova carta d'identità elettronica

Il Comune avvia la sperimentazione del nuovo documento. Dal 1° febbraio i cittadini potranno iniziare a richiederlo nei Punto città del Comune. Sarà inviato a casa del cittadino direttamente dal ministero dell'Interno

 

È realizzata in materiale plastico, ha le dimensioni di una carta di credito ed è dotato di sofisticati elementi di sicurezza quindi contiene un microchip che consente di memorizzare i dati del titolare. Si tratta della nuova carta di identità elettronica per la quale il Comune di Sassari ha avviato la fase sperimentale per il suo rilascio ai cittadini.

 

«Si tratta di un nuovo tassello che aggiungiamo ai servizi per il cittadino – afferma l'assessora alle Politiche per l'innovazione e Punto Città Amalia Cherchi – che consentirà di garantire maggiori livelli di sicurezza del sistema di emissione della carte di identità con l'utilizzo di avanzati standard internazionali di sicurezza in materia di documenti elettronici. Sassari, assieme a Iglesias e Macomer, è uno dei tre comuni che in Sardegna sta portando avanti questo tipo di sperimentazione».

 

A essere coinvolti nel progetto sono, oltre i Comuni italiani, il ministero dell'Interno, il ministero dell'Economia e finanze, l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, il ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, i consolati, le questure e il centro nazionale trapianti.

 

«Si tratta di un documento – conclude la rappresentante della giunta di Nicola Sanna – che, con l'evoluzione in atto, consentirà ai cittadini e alla cittadine di accedere telematicamente ai servizi della pubblica amministrazione». Una nuova carta d'identità quindi e una nuova procedura che sostituisce quella già presente in passato per condurre a un documento totalmente nuovo. Un sistema che conferma Sassari all'interno di un percorso, già avviato in questi anni, in grado rendere la città una “smart city”.

 

Sulla parte frontale del documento, oltre ai dati anagrafici, è presente la foto del titolare, in bianco e nero, stampata al laser per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione, mentre sul retro è inserito il codice fiscale riportato anche come codice a barre.

 

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova carta di identità elettronica potrà essere utilizzata per richiedere un'identità digitale sul Sistema pubblico di identità digitale (Spid) che garantirà l’accesso ai servizi on line erogati dalle pubbliche amministrazioni, attraverso una sola username e password.

 

Il Ministero dell'Interno ha fornito al Comune di Sassari postazioni assegnate alle sedi di Punto città alle quali i cittadini potranno rivolgersi, a partire dal 1° febbraio, per fissare un appuntamento e richiedere il documento. La richiesta potrà essere fatta anche attraverso l'acceso e la registrazione al sito del ministero dell'Interno (https://agendacie.interno.gov.it).

 

Il cittadino quindi dovrà presentarsi nella sede del servizio Punto città prescelta con una fototessera e il precedente documento scaduto o deteriorato o, in caso di furto o smarrimento, della relativa denuncia. L'operatore provvederà ad acquisire tutti i dati, comprese le impronte digitali, e invierà la richiesta di stampa del documento direttamente all'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. La carta, perciò, non verrà stampata e consegnata subito, ma sarà inviata direttamente dal ministero dell'Interno all'indirizzo del cittadino, o in un luogo da lui indicato, entro sei giorni lavorativi.

 

Il documento avrà una validità di 10 anni per i cittadini maggiorenni, di cinque anni per i minori dai tre ai 18 anni e di tre anni per quelli da 0 a tre anni.

 

Il costo potrà variare da un minimo di 22,21 euro, in caso di rilascio a seguito di scadenza del precedente documento o di furto, a un massimo di euro 27,37, importo dovuto in caso di rilascio a seguito di smarrimento o deterioramento.

 

Inizialmente sarà possibile procedere anche al rilascio delle carte d'identità cartacee, per le quali non cambiano le vigenti modalità operative. Successivamente – fanno sapere dal Settore Servizi al cittadino del Comune di Sassari –, al termine del periodo di sperimentazione, non sarà più possibile il rilascio delle carte d'identità in formato cartaceo e verranno rilasciati esclusivamente i documenti in formato elettronico.

 

Ecco le sedi e gli orari di apertura al pubblico del Servizio Punto città abilitate al rilascio della nuova Cie:

  • Punto Citta' 1, corso G.M.Angioi, 15 – dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 11.30 e il martedì dalle 15.30 alle 17;
  • Punto Città 2, via G.Bruno, 7/g - dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e il martedì dalle 15.30 alle 17.30;
  • Sede di Caniga – via Padre Luca, 3 - dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il sabato dalle 9 alle 12;
  • Punto Città 3 – Sede di via Poligono, 2 - dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30;
  • Punto Città 3 – Sede di via dell'Anziano, 2 - dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30;
  • Punto Città 4 – via Carlo Felice, 10/a - dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e il martedì dalle 15.30 alle 17.30;
  • Sede di Palmadula – piazza dell'Assunta - dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.00 e il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30;
  • Sede di Tottubella – piazza Orosei n. 7 – lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13.

 

Per maggiori informazioni sulla carta di identità elettronica è possibile anche consultare il sito www.cartaidentita.interno.gov.it.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]