Ufficio stampa

Comunicati stampa febbraio 2017

Sassari, lì 25 febbraio 2017

Il wi-fi libero arriva nella borgate

L'amministrazione comunale di Sassari estende l'offerta dei servizi che permette l'accesso a Internet in modo autonomo e senza costi ai cittadini in possesso di notebook, smartphone e tablet.

 

L'amministrazione comunale di Sassari abbatte il “digital divide” e porta la connessione internet attraverso il sistema wi-fi nelle borgate. È la novità che da alcune settimane sta interessando le borgate di Campanedda, La Corte, Palmadula, Tottubella e Caniga. Il potenziamento del sistema delle reti wi-fi rappresenta un ulteriore passo avanti, oltre che uno degli obiettivi della giunta del sindaco Nicola Sanna, per rendere Sassari sempre più una “smart city”.

 

Il progetto è stato realizzato nell'ambito della convenzione Consip “reti locali 5” che ha portato l'amministrazione comunale sassarese a investire circa 8 mila euro. Una spesa che ha consentito la realizzazione delle opere di razionalizzazione del cablaggio strutturato e la fornitura di particolari dispositivi in grado di incapsulare il traffico internet e isolarlo dai normali collegamenti dell'amministrazione.

 

Il sistema di connessione è stato così posizionato nella piazza G.M. Soro a Campanedda, proprio di fronte agli uffici della circoscrizione unica, a La Corte in piazza don Pittalis, a Palmadula in piazza dell'Assunta, a Tottubella in piazza Orosei e a Caniga in via P. Luca, di fronte agli uffici di Punto Città 2.

 

«Il sistema di connessione con wi-fi gratuito finora era limitato alla sola area cittadina – afferma l'assessora alle Politiche per l'innovazione e servizi informativi Amalia Cherchi – mentre adesso, rispettando anche criteri di economicità, siamo riusciti a estenderlo alle borgate. I nostri concittadini, ma anche turisti, potranno sfruttare questo sistema per il loro collegamento a Internet. Un potenziamento dei servizi informatici che contribuisce a ridurre il divario digitale e la disuguaglianza informativa che sinora esisteva con chi abita in città».

 

Si tratta di un ulteriore arricchimento dell’offerta di servizi che permette l’accesso a Internet in modo autonomo e senza costi, a chiunque disponga di un computer portatile o di un altro dispositivo mobile, notebook, netbook, smartphone, tablet dotato di connessione Wi-Fi. L'amministrazione comunale ha così dato riscontro alle istanze rappresentate dal presidente della circoscrizione unica della Nurra Gino Correddu e dei consiglieri comunali residenti in questo territorio, Giampaolo Manunta ed Enrico Sini che per primi hanno rappresentato l'esigenza dei nostri concittadini delle borgate.

 

Nel corso del 2016, il potenziamento ha interessato anche le biblioteche di Caniga e di Li Punti.

 

In città, invece, le aree wi-fi già attivate negli anni dal Comune sono quelle di Palazzo Ducale in piazza del Comune, all'Informagiovani di piazza Santa Caterina, nella biblioteca comunale di piazza Tola, nel parco di via Montello, nel parco di Monserrato quindi nel parco di Li Punti. A queste si aggiungono le aree di piazza Castello e piazza d'Italia, attivate dal Banco di Sardegna in sinergia con il progetto Piazze in Rete.

 

 

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]