Ufficio stampa

Comunicati stampa febbraio 2017

Sassari, lì 9 febbraio 2017

Migliorare la mobilità urbana degli studenti

Comune, Atp e istituti scolastici superiori di Sassari avviano assieme un percorso per ottimizzare il trasporto pubblico urbano.

 

Una riunione operativa che, per la prima volta, ha messo attorno a un tavolo per parlare di mobilità urbana Comune, Atp e i dirigenti scolastici di undici istituti superiori della città. Una occasione riuscita di confronto che ha dato il via a un percorso che vedrà lavorare gomito a gomito l'Azienda trasporti pubblici di Sassari e i presidi delle scuole sassaresi per rendere il servizio del trasporto pubblico cittadino ancora più efficiente per i giovani studenti.

 

L'incontro, che si è svolto ieri mattina nella sede dell'assessorato Mobilità in viale Mameli, fa seguito agli impegni presi a dicembre dall'assessore Antonio Piu, in occasione della sigla del protocollo per la promozione della cultura della mobilità urbana tra Comune, Multiss, Atp, Università di Sassari e istituti scolastici superiori. Il rappresentante della giunta di Nicola Sanna aveva assicurato, ai docenti coinvolti nel progetto Mobilità Sostenibile a Sassari, l'interesse dell'amministrazione comunale alle problematiche della mobilità urbana degli studenti.

 

«Il trasporto in città sta cambiando – ha detto Antonio Piu – e noi vogliamo contribuire attivamente al suo miglioramento. Sono soddisfatto per l'alta partecipazione al confronto. La presenza qui di tutti i dirigenti delle scuole superiori dimostra la volontà di tracciare, assieme ad Atp, un percorso che conduca a ottimizzare un servizio, di grande utilità per sassaresi e non solo, che incide sulla vita quotidiana di molti nostri concittadini e studenti».

 

Nelle prossime settimana Atp presenterà alle scuole superiori un questionario che i dirigenti sottoporranno agli studenti.

I moduli dovranno servire per raccogliere informazioni sui tempi di percorrenza del tragitto casa-scuola-casa, sugli orari di partenza dall'abitazione, quelli di arrivo a scuola e viceversa quindi eventuali tempi di attesa e coincidenze con altri autobus urbani e extraurbani.

 

Tempo un mese e mezzo circa i questionari compilati dovranno essere restituiti all'Azienda trasporti pubblici, che li analizzerà e, dopo aver uniformato le esigenze degli “intervistati”, presenterà una proposta in grado di ottimizzare il servizio di trasporto pubblico scolastico.

 

«Pensiamo di realizzare ulteriori incontri con le scuole – ha detto il presidente di Atp Roberto Mura – e di arrivare al nuovo anno scolastico con una proposta interamente condivisa. Un modello che, comunque, resterà aperto a possibili modifiche e miglioramenti». Il presidente ha precisato inoltre che «gli interventi che verranno realizzati terranno presente i vincoli normativi ed economici e dovranno essere ovviamente raccordati con i servizi provenienti dall'hinterland».

 

Roberto Mura ha fatto sapere, infine, che, come concordato con l'amministrazione comunale, l'azienda «in questo anno di mandato ha avviato lo studio dell'intera rete viaria della città per ottimizzare le linee del servizio di trasporto pubblico». Il presidente, poi, ha comunicato che l'Atp ha «predisposto un piano della mobilità e a breve potranno essere presentate le nuove linee».

 

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]