Ufficio stampa

Comunicati stampa febbraio 2017

Sassari, lì 1 febbraio 2017

«Evitiamo la crisi del settore agricolo»

Il sindaco di Sassari alla manifestazione organizzata a Cagliari dalla Coldiretti. Nicola Sanna: Sollecitiamo un incontro tra le parti in un clima di dialogo e negoziazione

 

Un'occasione per sollecitare un incontro e ribadire l'importanza di un dialogo tra tutti i rappresentanti del mondo dell'agricoltura, della pastorizia con i trasformatori della materia prima e dei responsabili delle politiche agricole della Sardegna e dell'Italia. Questo il senso della presenza del sindaco di Sassari Nicola Sanna alla manifestazione organizzata oggi a Cagliari dalla Coldiretti. Una presenza che prende corpo anche grazie all'ordine del giorno approvato proprio ieri sera dal consiglio comunale di Sassari, condiviso con l’Anci Sardegna e portato all’attenzione di tutti i comuni sardi, per l'adesione al comitato di crisi del latte ovino.

 

«Si tratta di un settore vitale – afferma il primo cittadino – e vanno ascoltate le ragioni in un clima di dialogo e negoziazione. È importante uscire dalle contrapposizioni pregiudiziali e sedersi attorno a un tavolo, per stabilire le azioni opportune. La mia presenza non è una contestazione ma una sollecitazione a che le parti si incontrino.

 

«È importante – continua – che siano messi in campo gli strumenti utili che consentano alle imprese, da una parte, di superare questo momento contingente e, dall’altra, che ne siano realizzati altri di tipo strutturale che evitino di ritrovarsi in queste situazioni cicliche di crisi».

 

Il sindaco quindi ha ribadito che la presenza dell’amministrazione comunale accanto agli operatori del settore ha una duplice valenza. «Sassari – spiega Nicola Sanna – è componente della Rete metropolitana, dove è un valore fondamentale che la parte urbana della città dia la solidarietà alla parte rurale della stessa città. Il comune di Sassari è quello che ha la maggiore estensione agricola in Sardegna ed è tra i primi sette in Italia. Perciò la nostra presenza sta a significare che c'è una intimità tra i destini della produzione agricola e zootecnica e i destini della città».

 

La presenza del sindaco, infine, trova le sue ragioni anche nell'ordine del giorno che l'assemblea civica sassarese ieri sera ha approvato all'unanimità, con il quale si stabilisce che il consiglio comunale di Sassari aderisce al comitato di crisi del latte ovino e alle iniziative intraprese e da intraprendere.

 

«È un appello a tutti gli attori – conclude Nicola Sanna – produttori e Regione Sardegna che ha un ruolo di salvaguardia del settore».

 

 

 

 

 

[Portavoce Comune di Sassari]