Ufficio stampa

Comunicati stampa agosto 2017

Sassari, lì 4 agosto 2017

I giovani in prima linea nelle scelte per la città

Nasce l'organismo consultivo

Nulla sarà calato dall'alto, neanche il nome. Saranno i giovani partecipanti, tra i 16 e 35 anni, a scegliere l'organizzazione, i temi principali di discussione, le modalità d'azione e perfino il nome. Sarà il nuovo organismo consultivo e partecipativo giovanile del Comune di Sassari, presentato ieri negli uffici dell'Informagivani/Eurodesk durante un incontro pubblico. L'idea nasce dal grande seguito avuto dagli eventi organizzati negli ultimi mesi dal settore Attività educative, giovanili e sportive: «Le ragazze e i ragazzi che vivono la città hanno bisogno di spazi di incontro e confronto – ha detto ieri l'assessora Alba Canu -. Desideriamo offrire il supporto necessario per creare un punto di riferimento dove poter presentare proposte all'Amministrazione, soprattutto sui temi che riguardano gli stessi giovani. E se queste non saranno accolte, l'Ente dovrà spiegare il perché, in un dialogo diretto e rafforzato con le nuove generazioni».

Per partecipare basta compilare un modulo pubblicato sul sito del Comune. Il progetto è rivolto a giovani tra i 16 e i 35 anni che vivono a Sassari, anche se non residenti. Oltre ai dati anagrafici è previsto un breve questionario sugli interessi ma anche i problemi che i ragazzi sentono di più a Sassari. «Offriamo alle nuove generazioni la possibilità di partecipare alle decisioni che riguardano il loro futuro» ha spiegato la dirigente del settore Simonetta Cicu. «Lavoriamo tutti i giorni a contatto con i giovani e sentiamo la loro volontà a collaborare in prima persona per il domani della città» ha aggiunto.

La presentazione del progetto è stata inserita nell'evento “Dallo scatto al contatto”, durante il quale sono stati premiati i vincitori del contest fotografico lanciato dall'Informagiovani/Eurodesk il 31 maggio, in occasione della festa dell'Europa. Sul podio tre ragazze: Irene Sechi, prima classificata con la foto “Bambini contro la Brexit” si è aggiudicata una Gopro; al secondo posto Sara Scotto, con “Ragazza in Erasmus”, ha portato a casa un tablet e infine Valentina Sanna che, grazie all'immagine “Rovine di Ostia antica, perché l'Europa nasce dalla nostra storia”, ha vinto una cassa bluetooth.

Dopo la breve pausa di agosto, il settore ha già in programma nuovi appuntamenti: a settembre ci saranno le selezioni dei nuovi volontari del Servizio civile per il progetto “Spazi CreAttivi”, una giornata dedicata allo sport con ospiti ancora top secret e i primi incontri con i giovani interessati a partecipare all'organismo giovanile di partecipazione e consultazione.

[ufficio_stampa@comune.sassari.it]