Assegnazione case popolari

OspitalitÓ temporanea in alloggi ERP
Informazioni sulla possibilitÓ di ospitare familiari o altre persone da parte dei cittadini assegnatari di alloggi di Edilizia residenziale pubblica

Descrizione
I cittadini assegnatari di un alloggio di Edilizia residenziale pubblica che hanno necessitÓ di ospitare temporaneamente un familiare o un'altra persona, possono fare richiesta al settore politiche della casa.
L'ufficio, verificati i requisiti del richiedente, autorizza o meno l'ospitalitÓ temporanea.
L'ospite non ha diritto a subentrare nel rapporto locativo.
Periodo di ospitalitÓ
Il periodo massimo di autorizzazione Ŕ di due anni, prorogabile.
Per ospitalitÓ fino ai sei mesi, non Ŕ richiesta alcuna autorizzazione. Oltre i sei mesi, si procede alla revisione del canone di locazione sulla base del reddito complessivo risultante dal cumulo con i redditi dei soggetti ospitati.
Requisiti
Per richiedere l'autorizzazione a ospitare terze persone estranee al nucleo familiare Ŕ necessario:
avere obiettive esigenze di assistenza domiciliare, in relazione alle condizioni di salute dell'assegnatario o di altri componenti del nucleo familiare, qualora l'assistenza non possa essere garantita all'interno del nucleo stesso o in relazione alle condizioni di salute delle persone di cui si richiede l'ospitalitÓ temporanea. Tali condizioni devono essere debitamente certificate;
essere in possesso di provvedimento esecutivo di sfratto o licenza per finita locazione nei confronti della persona da ospitare;
che la persona da ospitare non abbia altro alloggio;
avere una situazione di particolare rilevanza sociale, che deve essere motivata.
Documentazione da presentare
Domanda di autorizzazione all'ospitalitÓ temporanea del nucleo familiare, in carta semplice. La domanda va indirizzata al Dirigente del Settore Politiche della Casa del Comune di Sassari e deve essere presentata direttamente al Settore.
Alla domanda deve essere allegata certificazione medica, in caso di richiesta dettata da necessitÓ di assistenza.
 

Tempi di erogazione del servizio
L'autorizzazione all'ospitalitÓ temporanea viene rilasciata entro 90 giorni dalla richiesta. Il termine pu˛ essere interrotto una sola volta, nel caso vengano effettuati accertamenti di carattere istruttorio da parte dell'ufficio competente, e inizia a decorrere nuovamente dal momento in cui l'attivitÓ istruttoria Ŕ completata.
Casi in cui viene negata l'autorizzazione
L'autorizzazione Ŕ negata, fino a definizione della questione pendente, se l'assegnatario risulta:
moroso nel pagamento del canone e/o delle quote di gestione dei servizi e spese condominiali in genere, a meno che l'assegnatario non  si impegni concretamente a sanare la morositÓ pregressa;
interessato a procedimento per dichiarazione di annullamento o decadenza dall'assegnazione;
occupante senza titolo.
Normativa di riferimento
Legge Regionale 6 aprile 1989, n. 13
Disciplina regionale delle assegnazioni e gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica

 

 

 

 

 

 

torna indietro