Puc

Piano Urbanistico Comunale (p.u.c.)
Piano Urbanistico Comunale

RIPRODUZIONE DOCUMENTAZIONE PUC

L'Amministrazione comunica che, per la riproduzione digitale e cartacea della documentazione inerente il PUC, i soggetti interessati dovranno rivolgersi ad una delle copisteria specializzate elencate nel seguente file.
 

Il richiedente comunicherà alla stessa i documenti ed il tipo di riproduzione di proprio interesse e dovrà raccordarsi con la ditta prescelta per le modalità di consegna e pagamento: il rapporto inerente il servizio, intercorrerà esclusivamente tra la copisteria di riferimento e il richiedente interessato.

 

Il Consiglio comunale adotta il Puc

"Pagina in fase di aggiornamento a seguito della pubblicazione nel BURAS n° 58 Parte III del 11 dicembre 2014. I dati verranno resi disponibili a breve."

 

Nel BURAS n° 58 Parte III del 11 dicembre 2014dell'11.12.14 è stato pubblicato il PUC di Sassari. Pertanto, in tale data, lo strumento urbanistico è entrato in vigore. La pubblicazione del presente documento, con i relativi elaborati, ha valore meramente notiziale. Gli atti ufficiali sono consultabili presso gli Uffici del Settore Urbanistica ed Edilizia privata, negli orari di apertura al pubblico. Copia degli stessi vengono rilasciati previo versamento dei relativi costi di riproduzione e di ricerca.  

 

 

Qual è il principale scopo del Piano?
Anche in base a quanto prevede il Piano paesaggistico regionale, il Piano urbanistico nasce come progetto di tutela e valorizzazione ambientale da cui discendono le soluzioni per migliorare il territorio. Inoltre, come avveniva per i vecchi Piani regolatori, governa le trasformazioni del territorio e prevede come debba essere utilizzato il suolo della città.

Qual è il rapporto tra il Puc e gli altri strumenti di programmazione regionale?

Il Piano urbanistico comunale è stato elaborato in adeguamento al Piano Paesaggistico Regionale (PPR) e al Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) nel rispetto del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica. La Valutazione Ambientale Strategica (VAS) viene definita come “Il processo sistematico inteso a valutare le conseguenze sul piano ambientale delle azioni proposte – politiche, piani o iniziative nell’ambito di programmi – ai fini di garantire che tali conseguenze siano incluse a tutti gli effetti e affrontate in modo adeguato fin dalle prime fasi del processo decisionale, sullo stesso piano delle considerazioni di ordine economico e sociale”. La VAS nasce dall’esigenza, sempre più radicata sia a livello comunitario sia nei singoli Stati membri, che nella promozione di politiche, piani e programmi, vengano considerati anche i possibili impatti ambientali, insieme agli aspetti sociali ed economici.
 

Quali sono gli obiettivi del Puc adottato dal Comune di Sassari?
Secondo quanto scritto nelle relazioni che accompagnano il Puc, i principali obiettivi sono:

  • l'attenzione e la riqualificazione della città esistente attraverso politiche di conservazione e valorizzazione della città storica, di completamento della città compatta del '900 e di trasformazione nelle aree semicentrali e periferiche;
  • le strategie di sviluppo sostenibile tra identità urbana e innovazione;
  • la promozione di politiche di tutela, la conservazione e la riqualificazione  del territorio della Nurra e delle aree costiere;
In particolare il piano individua quattro priorità:
  • Il sistema della mobilità che costituisce uno dei due fondamentali assi portanti del Puc, attraverso la valorizzazione dell'asse ferroviario e tranviario. Tra le altre cose, Il Piano prevede il potenziamento delle funzioni di attraversamento esterne al centro città per fluidificare il traffico e migliorare pertanto le condizioni ambientali;
  • il sistema delle valli: il raccordo tra il Fosso della Noce, l'Eba Giara e la vallata di viale Porto Torres, con il loro recupero ed immissione nel sistema urbano, che assicura l’uso pedonale continuo e la creazione di un parco lineare parallelo alla ferrovia;
  • Il progetto del Centro Direzionale in viale Porto Torres. Posto alla confluenza delle due valli urbane, punto di partenza dell’asse parco, elemento conclusivo dell’asse principale del centro storico, utilizzando la sede di un parco ferroviario da dimettere il centro Direzionale assume un ruolo chiave nella configurazione della nuova Sassari;
  • Il censimento dei vuoti urbani che ha portato all'individuazione di aree di trasformazione all’interno del contesto urbano; si tratta di aree che, in generale, nel piano vigente erano destinate a servizi e che sono da considerarsi con vincoli decaduti e non riconfermabili. Si è scelto di assoggettare queste aree a schede norma per recuperare quanto possibile di aree a standard attraverso il meccanismo della cessione in cambio di una edificabilità che risulta confinata in un area di concentrazione volumetrica.
Qual è il dimensionamento del Piano?

Il Puc prevede nuove volumetrie per 2.430.461 metri cubi, cui vanno aggiunti i volumi previsti per il recupero del patrimonio esistente, gli interventi di riqualificazione urbanistica e una riserva per il risanamento ambientale e urbanistico della città diffusa.

Cos'è la perequazione urbanistica?

Il sistema perequativo adottato garantisce una condizione di equità distributiva: oneri e benefici derivanti dalla nuova edificazione risultano egualmente distribuiti per i proprietari dei terreni. Laddove i terreni sono compresi nel tessuto edificato si ha un maggior indice di edificabilità, laddove i terreni sono ancora in uno stato “agricolo”, se ne avrà uno assai minore.

Cosa sono le schede norma?

Si tratta di progetti urbanistici che contengono le condizioni di edificabilità, e individuano le aree da cedere al Comune per la realizzazione dei pubblici servizi. In tal modo le aree a standard, avendo anch’esse un indice virtuale da trasferire sulle aree di concentrazione volumetrica, non sono sottoposte alla decadenza del vincolo

Quando entrerà in vigore il nuovo Puc?

Il Puc adottato in via definitiva entrerà in vigore con la pubblicazione sul BURAS, a seguito del superamento con esito positivo della verifica di coerenza da parte della Regione.
 



 

 

Piano Urbanistico Comunale Nella seduta del 25 luglio il Consiglio comunale ha contestualmente revocato il piano urbanistico comunale adottato in via provvisoria nel 2008 e in via definitiva nel 2009 e adottato in via provvisoria il nuovo piano urbanistico comunale.
Il Piano si adegua ai contenuti della verifica di coerenza effettuata dalla Regione Sardegna, che aveva ritenuto lo strumento adottato nel 2009 non coerente con il quadro normativo e pianificatorio sovraordinato.
Poiché i rilievi della Regione hanno comportato innovazioni importanti rispetto al Puc adottato nel 2009, la Giunta ha deciso di effettuare una nuova adozione, per garantire alla cittadinanza la possibilità di partecipare al procedimento nelle forme previste dalla legge, nella fase delle cosiddette osservazioni.

 

Avviso di deposito e libera visione del P.u.c 2011
Presso la Segreteria del Consiglio del Comune di Sassari, per 60 giorni consecutivi decorrenti dal giorno 23.8.2011 resterà depositato a libera visione il seguente strumento urbanistico: "Revoca deliberazioni consiliari nn. 61/2008 e 71/2009 – Adozione Puc ai sensi dell'art. 20 comma 1 L.R. n. 45/1989”, di cui alla deliberazione del C.C. n. 52/2011, esecutiva ai sensi di legge e comprensiva del rapporto ambientale e della sintesi non tecnica.

Entro e non oltre i suddetti 60 giorni consecutivi decorrenti dal giorno 23.8.2011, chiunque abbia interesse potrà formulare osservazioni e/o opposizioni stese su carta legale, indirizzate alla Segreteria del Settore Servizi al cittadino e Affari generali – Servizio del Consiglio comunale, piazza del Comune 1 - Sassari.
Non saranno esaminate le osservazioni e/o opposizioni pervenute oltre il detto termine di 60 giorni ...

Modulistica per le osservazioni al PUC 2011

 

I moduli sono in formato pdf. Se non si dispone di Acrobat Reader è necessario scaricarlo (versione gratuita )

 

Installa Adobe Reader  

 

 

 

 

 

 

torna indietro