AZIONE 3
Valorizzazione della tradizione e del ruolo dei Candelieri per la riqualificazione urbana e sociale dell’area di San Donato

L'Azione 3 č finalizzata ad avviare un processo di inclusione sociale e a favorire la crescita civile della comunitā attraverso la tradizione dei Candelieri, a favore di soggetti in condizione di disagio sociale residenti nel centro storico di Sassari, con particolare riguardo all'area di San Donato, Sant'Apollinare e della vallata del Rosello.
Nello specifico, attraverso l’azione dei Gremi e dell’Intergremio, eredi delle antiche Corporazioni cittadine, che operano in ambito civile, religioso, culturale ed economico, si intende:

I luoghi destinati ad ospitare il percorso museale dedicato alla Discesa dei Candelieri sono: il Palazzo della Frumentaria, che rappresenta simbolicamente la continuitā tra cittā e campagna, l’ex Casotto Daziario di Porta Sant’Antonio e l’ex Scuola di Sant’Apollinare.

Sono tre le sub-azioni che vanno a comporre l'intervento complessivo dell'Azione:

3.1 - Recupero e riorganizzazione del Palazzo della Frumentaria, dell'ex Casotto Daziario e l’ex Scuola di Sant’Apollinare
Si prevede l’attuazione delle procedure per la selezione e l’affidamento dei lavori di recupero e adeguamento funzionale degli edifici destinati all’Azione. In particolare il Palazzo della Frumentaria verrā valorizzato con la creazione di un percorso espositivo con l’allestimento di un ambiente scenografico in cui si raccontano le tre fasi della Festa attraverso supporti fisici e digitali lungo il percorso di visita; l’ex Casotto Daziario, dove i bambini potranno usufruire di aree polifunzionali per incontri e laboratori legati al mondo dei Gremi e degli antichi mestieri; l’ex Scuola di Sant’Apollinare, che ospiterā la scuola dei saperi finalizzata alla trasmissione dei temi legati alla Festa dei Candelieri ed alla creativitā legata alla cultura tradizionale.

3.2 - Allestimento del percorso culturale e museale della Festa dei Candelieri
Le attivitā previste riguardano la creazione di un sistema di contenuti museali didattico-scientifici, che prevede corsi di formazione a favore di 8 soggetti svantaggiati, residenti prioritariamente nell’area ITI, finalizzati alla realizzazione di un software dove far confluire e rendere accessibili contenuti e testimonianze sulla tradizione dei Candelieri, raccolti attraverso attivitā partecipative e di produzione di materiali con il supporto dei Gremi e dell’Intergremio.

3.3 - Percorsi per la rinascita sociale ed economica e la valorizzazione degli Antichi Mestieri
Questa sub-azione rappresenta la sperimentazione di un modello di innovazione sociale, che, attraverso la valorizzazione e la trasmissione intergenerazionale del patrimonio di saperi e competenze relative ai mestieri artigianali, supporti e accompagni un numero di soggetti, prioritariamente residenti nell’area ITI, verso l’inserimento lavorativo. Si selezioneranno 24 soggetti a rischio di marginalitā sociale e, successivamente, gli stessi frequenteranno un corso di formazione teorico pratico presso le imprese coinvolte nel recupero e la riorganizzazione del Palazzo della Frumentaria, dell'ex Casotto Daziario e l’ex Scuola di Sant’Apollinare. I 24 beneficiari saranno in seguito affiancati e guidati da professionisti in un processo che faciliti il loro inserimento lavorativo.